Eleonora Piraino

Dei delitti contro il sentimento degli animali
facebook  twitter  rss  divulgo

mercoledì 24 settembre 2014 

Ordinanza del 6 Agosto 2013 sui cani

Per la terza volta viene emessa l’ordinanza “concernente la tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani”. 

 

Questo il titolo dell’ordinanza, che, a leggersi bene, indica, come al solito, la protezione dell’essere umano dalla possibile aggressione di un cane, e non la tutela del cane… Ma ormai, su questo, ci abbiamo fatto l’abitudine……

 

Siamo in attesa del cosiddetto Decreto omnibus del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin dal titolo “Disposizioni in materia di sperimentazione clinica dei medicinali, di riordino delle professioni sanitarie e formazione medico specialistica, di sicurezza alimentare, di benessere animale, per la promozione della prevenzione e di corretti stili di vita“, nella speranza che sia un reale e tangibile segnale di svolta nella cultura di questo Paese.

  »

Animali in condominio: vietato vietarli!

Finalmente è passata la riforma sul Condominio. Finalmente i nostri amici pelosi sono stati considerati anche dalla legge, almeno per quanto riguarda la possibilità di tenerli in casa, come facenti parte della nostra famiglia. 

 

Il nuovo testo, infatti, modificando l’art. 1138 del Codice Civile, ha stabilito che “Le norme del regolamento non possono vietare di possedere o detenere animali domestici”. Quindi nessun regolamento di condominio potrà più essere opposto a chi, nella sua casa, vorrà detenere animali domestici.

 

La legge, che trovate qui (quella valida è la colonna di DESTRA), entrerà in vigore dopo 6 mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, quindi sarà valida da maggio 2013.

Uccisione e maltrattamento di animali

Vi segnalo un mio pezzo di 6 pagine sulla prestigiosa rivista giuridica “Cassazione Penale” ed. Giuffrè (n. 3/2012). Gli argomenti trattati sono l’uccisione ed il maltrattamento degli animali. 

Sterilizzazioni a Velletri a prezzi bassissimi!

Per tutto giugno e tutto luglio potete sterilizzare i vostri cani e gatti a prezzi bassissimi a Velletri grazie all’Associazione Ekos Pet ONLUS. I prezzi sono:
– Cane maschio 50 €
– Cane femmina 80 €
– Gatto maschio 25 €
– Gatto femmina 35 €

Per i privati è chiesto il tesseramento all’associazione.

Per info:
3932857203 oppure ekospet@gmail.com

Anche chi non cerca il proprio animale smarrito risponde di abbandono di animali

Finalmente uno dei principi che noi tutti gridavamo a gran voce è stato sancito dalla Corte di Cassazione: è responsabile di abbandono di animali (art. 727 del nostro Codice Penale) non solo colui che fisicamente e volontariamente si distacca dal proprio animale abbandonandolo al suo destino, ma anche chi, dopo averlo perso, non lo cerca.

 

A stabilirlo è la sentenza n. 18892 del 02/02/2011 della 3° Sezione Penale della Corte di Cassazione (Rv. 250366). Prendete nota di questi dati e non esitate a denunciare, alla luce di questa sentenza, chi “perde” il proprio 4 zampe e poi non si affanna a cercarlo. Non possiamo pretendere che il mondo cambi se poi non facciamo nulla perchè ciò avvenga.

Animali in treno

Treni nazionali

Puoi trasportare gratuitamente cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia, alle seguenti condizioni:  
Il trasporto è ammesso nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard. Gli animali devono essere custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50 e tale da escludere lesioni o danni sia ai viaggiatori che alle vetture. 
Nel caso di treni effettuati con materiale ETR 450 il contenitore va tenuto sulle ginocchia. E’ consentito un solo contenitore per ciascun viaggiatore. 
A bordo delle carrozze a cuccette, vagoni letto, e vetture Excelsior, devi acquistare il compartimento per intero (escluso il cane guida per i viaggiatori non vedenti).  

Puoi trasportare un cane di qualsiasi taglia alle seguenti condizioni:  
Puoi portare un cane di qualsiasi taglia su tutte le categorie di treni nazionali, in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Business e Standard. Sono esclusi il livello di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio e i salottini. Per il trasporto del cane devi acquistare presso qualsiasi Biglietteria o Agenzia di viaggio abilitata (escluse le agenzie web) contestualmente al tuo biglietto (di qualsiasi tipologia), un biglietto di seconda classe o livello Standard al prezzo Base previsto per il treno utilizzato ridotto del 50%, anche per i viaggi in prima classe e nel livello di servizio Business. Non è previsto il rilascio in appoggio ad un biglietto senza garanzia del posto. 
Devi sempre tenere il cane al guinzaglio e munito di museruola. 
A bordo delle carrozze a cuccette, vagoni letto e vetture Excelsior, devi acquistare un biglietto alla tariffa ordinaria n. 1/Espressi di seconda classe ridotta del 50%. E’ inoltre sempre richiesto l’acquisto dell’intero compartimento. Fuori dal compartimento devi tenere il cane al guinzaglio e munito di museruola.  
Il cane guida per viaggiatori non vedenti è ammesso gratuitamente su tutte le categorie di treni, classi o livelli di servizio. Per tali cani non è, inoltre, previsto l’obbligo dell’acquisto dell’intero compartimento cuccette, VL o Excelsior.  
In tutti i casi, per il trasporto del cane di qualsiasi taglia devi sempre avere il certificato d’iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario (o, per i cittadini stranieri, il passaporto in sostituzione di entrambi i documenti). Tale obbligo non è previsto per il cane guida per viaggiatori non vedenti. 

Cambio della prenotazione e del biglietto 
Puoi effettuare il cambio della prenotazione e il cambio del biglietto per il trasporto del cane solo se:  

previsti per il tuo biglietto e nei limiti temporali dello stesso;li richiedi insieme al tuo titolo di viaggio e per treni che ammettono il trasporto del cane.
Rimborso 
Puoi ottenere il rimborso del biglietto per il trasporto del cane solo se: 

previsto per il tuo biglietto e nei limiti temporali dello stesso;lo richiedi insieme al tuo titolo di viaggio.
L’importo minimo non rimborsabile (10 euro) è calcolato sull’importo complessivo.

Treni Regionali

Puoi trasportare gratuitamente cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia, nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni Regionali, salvo particolari eccezioni, custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a cm.70x30x50 e tale da escludere lesioni o danni sia ai viaggiatori sia alle vetture.  
Puoi inoltre trasportare, salvo diversa disposizione regionale, un cane di qualsiasi taglia, provvisto di museruola e guinzaglio, sulla piattaforma o vestibolo dell’ultima carrozza, con la sola esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì, acquistando un biglietto di seconda classe alla tariffa prevista per il percorso effettuato ridotta del 50%.  
E’ ammesso il trasporto a titolo gratuito del cane guida delle persone non vedenti, anche se accompagnate, su tutte le categorie di treni, senza vincoli. Per trasportare i cani, con eccezione del cane guida per non vedenti, è necessario il certificato di iscrizione all’anagrafe canina ed il libretto sanitario, (o, per i cani dei cittadini stranieri, il “passaporto del cane” in sostituzione di entrambi i documenti), da esibire al momento dell’acquisto del biglietto dell’animale, ove previsto, e durante il viaggio ad ogni richiesta del personale.

Irregolarità nel trasporto degli animali

Puoi accedere con il tuo cane a un treno diverso da quello prenotato, se consentito dal tuo biglietto e nei limiti temporali dello stesso, avvisando il personale di bordo e, nel caso di un cane di qualsiasi taglia, pagando l’eventuale differenza di prezzo e il sovrapprezzo di 8 euro. 
Se a bordo treno risulterai sprovvisto del biglietto per l’animale (se richiesto) verrai regolarizzato con il pagamento dell’importo dovuto maggiorato di una sovrattassa. La stessa regolarizzazione è prevista se l’animale non è ammesso al trasporto e, in tal caso, dovrai anche scendere con il cane alla prima stazione in cui il treno effettua fermata. 
Se invece non presenterai la prescritta iscrizione all’anagrafe canina e/o il libretto sanitario (o il “passaporto del cane” per i cani dei viaggiatori stranieri) dovrai corrispondere una soprattassa di 25 euro.  
Per ogni contenitore eccedente le dimensioni ammesse dovrai pagare, salvo diversa disposizione tariffaria, la penalità di 8 euro. 
In tutti i casi dovrai comunque scendere con il cane alla prima stazione in cui il treno effettua fermata. 
Se l’irregolarità riguarda sia il biglietto che il rispetto delle condizioni di trasporto dell’animale oppure nel caso di utilizzazione di più treni di categoria diversa, le soprattasse o le penalità dovute si applicano una sola volta.  
Durante il trasporto in treno dovrai sorvegliare il tuo animale e sarai ritenuto responsabile di tutti i danni eventualmente recati. In nessun caso l’animale può occupare posti destinati ai viaggiatori e qualora rechi disturbo, su indicazione del personale del treno, dovrai spostarti in un altro posto eventualmente disponibile o scendere alla prima stazione in cui il treno effettua fermata.

 

Fonte: www.trenitalia.com aggiornato al 22/05/2013

La tassa sui cani ha finalmente un volto

Sono diversi giorni che circola on line una notizia che ha sollevato una rivolta da parte del popolo animalista: la presunta reintroduzione di una tassa sui cani.

 

Si chiamava “imposta sui cani”, ed era un tributo comunale italiano istituito con regio decreto n. 1393 del 1918, modificato e reso obbligatorio in tutti i comuni con decreto n. 1175 del 1931 e definitivamente abrogato con la riforma tributaria del 1974.

 

L’imposta colpiva i cani di qualunque varietà o razza eccetto (art. 133 R.D. 1175 del 1931):

  • - i cani adibiti esclusivamente alla guida dei ciechi;
  • - i cani appartenuti a persone residenti nel comune per non più di due mesi;
  • - i cani lattanti per il periodo dell’allattamento, mai superiore a due mesi;
  • - i cani adibiti ai servizi dell’Esercito ed a quelli di pubblica sicurezza.
Chiunque era possessore, custode, o comunque detentore di cani, era obbligato a farne denuncia all’ufficio municipale entro cinque giorni dall’inizio del possesso o della detenzione. Tale denuncia era obbligatoria anche per i cani non soggetti all’imposta. »

Rudy, il cane che ottenne un permesso di colloquio in carcere

Rudy è un Collie. Perse il suo padrone non per abbandono, e neanche per morte, ma perchè venne rinchiuso nel carcere di Biella. Un giorno Rudy andò a trovarlo grazie ad un permesso di colloquio…

 

La notizia è un po’ datata, ma merita attenzione proprio perchè può costituire un precedente oggi utile a qualcuno…

 

Dopo un po’ di tempo dall’ingresso di Francesco (così chiameremo uno dei protagonisti di questa storia) in carcere, Rudy, come spesso accade quando un cane viene allontanato dai suoi genitori umani (scusate, ma il termine padrone proprio non mi piace…), cadde in depressione e smise di mangiare.

 

Ma il suo papà non smise di pensare a lui, nonostante la sua situazione. Ma un padre è questo… Colui che mette il pensiero del figlio, pur peloso, in primo piano, anteponendolo anche al proprio. »

Padre Tomasz Jaeschke in visita a Roma per i nostri Fratelli Animali‏

Ricevo da Associazione Lamento Rumeno e Associazione P.AN.D.A. e diffondo con estremo piacere:

 

Cari amici e amiche animaliste, 

Come avrete letto sui giornali, Padre Tomasz  Jaeschke , prete cattolico che vive in Austria e che straordinariamente vive la sua fede come “Animal Pastor”,  sarà a Roma dal 2 al 4 ottobre, in Piazza San Pietro, a chiedere a Papa Benedetto XVI:  “Quo vadis Vatikan?” A chiedere al Vaticano qual è la strada che ha deciso di percorrere di fronte alla sofferenza di tutte le creature di Dio, umane e non umane. 

 

CHI VORRA’ SOSTENERE IL MESSAGGIO DI PADRE TOMAZ POTRA’ ESSERE CON LUI A SAN PIETRO IL 2 e 3 OTTOBRE. »

A Roma gli animali non saranno più sgombrati insieme ai campi rom

La giunta capitolina, su proposta dell’Assessore all’Ambiente Marco Visconti, ha stabilito che gli animali presenti nei campi rom non dovranno essere più sgombrati insieme ai campi, ma dovranno essere recuperati, censiti e affidati a strutture idonee diversi giorni prima dello sgombero.

 

«Prima degli sgomberi dei campi rom - ha dichiarato l’Assessore Visconti – gli uffici preposti del Dipartimento ambiente, dovranno essere allertati con un congruo anticipo. In questo modo potranno provvedere al censimento degli animali e quindi si occuperanno, insieme ai veterinari e ai volontari, di trasferirli presso idonee strutture. Qui gli animali saranno sottoposti a visita medica e successivamente alloggiati adeguatamente. I nostri tecnici si metteranno a disposizione degli uomini della Questura e, durante le operazioni di sgombero, avranno il compito di garantire l’incolumità degli animali e il rispetto delle procedure per la loro tutela. Sul posto, inoltre, saranno sempre presenti i veterinari delle Asl, che effettueranno le catture difficili e le necessarie operazioni sanitarie. Anche questo contribuirà notevolmente a ridurre il fenomeno del randagismo» ha concluso Visconti.

 

Speriamo che tali decisioni vengano rispettate e che non si debbano più vedere animali sepolti da baracche sgombrate…

cerco casa
13-09-2013 | 16:06
Greta, ora Lilla: ADOTTATA!

Greta è nata a fine giugno nelle campagne della Tuscia da madre campagnola e padre incerto. Ma lei ha subito deciso che la vita di campagna non le piaceva. Ha fatto fagotto, ha salutato la sua mamma e i suoi fratellini ed è partita sperando in un futuro migliore. È approdata nel nostro terreno del casale di campagna una sera di metà agosto quando uno dei nostri cani l’ha trovata e relegata su una siepe. Lei ha cominciato ad urlare disperata e noi l’abbiamo sentita e recuperata. Ma era molto spaventata e piuttosto selvatica quindi, dopo aver fatto due fusa, mi è scappata dalle braccia e si è andata a nascondere tra le fratte che circondano una Madonnina di campagna. Ho provato ad avvicinarla, ma niente, era troppo spaventata. Non conosceva l’essere umano e, anche se qualcosa forse le diceva che quella era la strada giusta per cambiare vita, non sapeva fidarsi del tutto. E quindi è rimasta lì, in attesa. La mattina dopo era ancora rannicchiata sotto a quella Madonnina: l’ho sfamata e ho provato ad avvicinarmi. Niente. Faceva il pane per terra, ma la paura era ancora troppa. E così per circa una settimana. Ogni giorno si avvicinava sempre di più, fino a capire che quella mano non le avrebbe mai fatto del male, e si è fatta prendere in braccio ed è stata tutta una coccola, per poi, peró, scappare nuovamente. A quel punto ho individuato la sua famiglia, a circa 1 km di distanza. Gattini di campagna che vivono presso una famiglia di campagna… ho pensato che magari si fosse persa… e l’ho riportata lì. Ma lei era fermamente convinta che la vita di campagna non le piaceva, e la mattina dopo era di nuovo alla Madonnina. E lì ho capito: Greta vuole una famiglia di città.

 »

05-10-2012 | 09:28
Gnappa: ADOTTATA (da me...) e ora sul Ponte dell'Arcobaleno :'(

Cari mamma e/o papà,

mi chiamo Gnappa, sono nata verso fine giugno nelle campagne della Tuscia, sono una gattina allegra, buonissima e vivace, oltre che una gran mangiona. Quando avevo più o meno 3 mesi due zietti volontari mi hanno trovato in mezzo alla strada e, preoccupati per la mia vita, mi hanno portato a casa con loro, a Roma, al sicuro. Lì ho conosciuto i loro bimbi pelosi: Maggy e Jazz, due cani (carini, simpatici, ma niente di che… sempre cani sono…), e Ciccio, il mio amato gattone rosso: all’inizio non voleva saperne di me, diventava tutto gonfio e mi diceva un sacco di parolacce, poi l’ho conquistato con le mie moine (femmina sono!). Ma io non sono arrivata in questa casa per restarci purtroppo, anche se gli zii mi amano tanto, ma mi rendo conto anche io che 4 animali sono tanti e la casa è piccola… Poi gli zii si sono appena sposati, se dovesse arrivare un bimbo prima o poi, staremmo proprio strettini… Allora mi hanno fatto un sacco di belle foto e le hanno messe su internet per cercare la mia mamma e il mio papà, che, sono sicura, si nascondono da qualche parte (anche se molto bene, devo dire…). All’inizio hanno chiamato parecchie persone, ma gli zii volevano essere sicura che io stessi bene prima di darmi in adozione, allora mi hanno fatto fare le analisi del sangue (mannaggia a loro, che dolore!). I risultati, ahimè, non sono stati positivi… Purtroppo hanno scoperto che sono malata: ho la leucemia felina (Felv+), malattia contagiosa solo da gatto a gatto (se non vaccinato), e NON da gatto a uomo. E’ come la leucemia umana, può avere diversi gradi, presentarsi sotto diverse forme, e anche essere asintomatica, ma non è curabile. Al momento sto benissimo e voglio vivere, amare, essere amata. Me lo merito anche io, o no…? O forse solo perché sono malata devo pensare che non c’è nessuno per me al mondo? Gli zii mi amano tantissimo, ma davvero non possono… Anche perché altrimenti non potrebbero più salvare altri sfortunati dalla strada. Adottandomi non aiuti solo me, ma dai anche la possibilità ad altri sfortunati di passare per casa degli zietti che poi troveranno loro una Famiglia. Io posso vivere tranquillamente con i cani e con gatti malati come me, oppure sani, ma vaccinati. Avendo la leucemia ho i globuli bianchi bassi e devo vivere in casa, protetta, riguardata e senza troppo stress. Ti prego, non mi scartare solo per la mia malattia… L’Amore che ti darò sarà ancora più grande… Per adottarmi chiama zia Eleonora al 3395016032. Si preferiranno adozioni su Roma per evitarmi viaggi stressanti, ma si valuteranno anche altre richieste. Sterilizzazione obbligatoria (da valutare con il veterinario). Per cercare l’adozione giusta si chiederà la compilazione di un questionario pre-affido (chiedetelo inviando una mail a eleonorapiraino@hotmail.it) , cui seguirà un controllo pre-affido e la firma del modulo di adozione. Gnappa ti cerca. Scegli di amarla. Video di Gnappa e Cicciohttp://youtu.be/49ireh6yqV8 e http://youtu.be/0uDZ1gdml6g

 

25-05-2012 | 15:13
Amelie: ADOTTATA!

[(cucciola di 5/6 mesi x 7 kg di peso) + (strada x tante macchine)] x Napoli = ?

Questa espressione penso la sappiano risolvere tutti… La risposta è MORTE SICURA…

Ma se al tutto ci aggiungiamo un Angelo Custode di nome Roberta allora le cose cambiano…

Questa cucciola è stata trovata per strada. Si avvicinava a tutte le macchine che le sfrecciavano accanto… Il perchè è facilmente intuibile: era stata appena scaricata da una di quelle auto…

Ma una ragazza l’ha vista: piccola, indifesa, completamente smarrita, e non ha potuto lasciarla lì. Ora la piccola cerca casa perchè Roberta non può tenerla con sè (ha un cane molto territoriale e la piccola sta rischiando grosso…).

La piccola Amelie cerca casa in tutta Italia previo controllo pre-affido, disponibilità a controlli post-adozione e firma del modulo di affido. Si chiederà un piccolo rimborso, pari a 60€, per la sterilizzazione.

Eleonora 3395016032

 

26-10-2011 | 12:27
Sprizza: ADOTTATA!!!

Sprizza, perchè sprizza gioia da tutti i pori, come potete vedere cliccando qui: video di Sprizza… Nonostante sia stata abbandonata ora che è solo una cucciola… Lei si trova a Napoli, per strada, ha 6 mesi circa (nata presumibilmente verso aprile-maggio 2011) e pesa sui 6 kg… Una scriccioletta che ringrazia la vita, nonostante la vita con lei non sia stata molto generosa, avendole regalato la strada come amica… Diamole un buon motivo per gioire, diamole una Famiglia. Sprizza si trova a Napoli, ma si affida in tutta Italia previo controllo preaffido, disponibilità a controlli postadozione e firma del modulo di affido. Obbligo di sterilizzazione. Eleonora 3395016032

 

11-07-2011 | 16:43
Pulcinella: ADOTTATO!

Ciao, mi chiamo Pulcinella, come il nome del ristorante dove mi hanno abbandonato… Sanno che qui mangio buon cibo, ed è probabilmente per questo che hanno deciso di mollarmi proprio qui… Ma non sanno che a pochi metri c’è una strada a scorrimento veloce…? No, sicuramente non lo sanno, altrimenti mai lo avrebbero fatto… Mai delle persone sarebbero in grado di fare una cosa del genere, no?! Io sono un gattino rosso, ho circa 2 mesi e mezzo, massimo 3, sono buonissimo e di una dolcezza disarmante… E mi sono già bruciacchiato la punta di un orecchio avvicinandomi troppo ad una candela… Portami via con te, ti prego… Chiama Eleonora al 3395016032. Sono adottabile in tutta Italia previo controllo pre-affido, disponibilità a controlli post-adozione e firma del modulo di affido.

Pulcinella è stato felicemente adottato!

 

28-06-2011 | 15:13
Cesarino: ADOTTATO!

Cesarino ha circa 2 mesi (nato verso metà settembre); è un gattino che un paio di settimane fa pesava solo 400 g… E’ stato trovato per strada moribondo e portato subito dal veterinario… Dove è stato abbandonato di nuovo… Aveva la gastrointerite, una malattia in bocca che gli aveva scarnificato i denti, la tigna…. Era dato per spacciato… Ma, contro ogni previsione, Cesarino è stato più forte di tutto, e ha lottato come un guerriero… E ce l’ha fatta! E’ fuori pericolo! Ora questo piccolino cerca il motivo che l’ha spinto a lottare così tanto: quella persona che gli appariva in sogno e che gli chiedeva di essere forte… quella persona che si nasconde da qualche parte e che ancora non sa che questo esserino ha lottato contro tutto e contro tutti solo per lei.

Ecco un video di Cesarino.

Adottabile in tutta Italia previo controllo preaffido, firma del modulo di affido e disponibilità a controlli postadozione.

Eleonora 339.5016032

 

Cesarino è stato felicemente adottato!